Quando si decide di utilizzare gli integratori, siano essi alimentari o specifici per gli sportivi, oltre a conoscere i benefici, occorre sapere come assumerli. Spesso si commette l’errore di adottare la tecnica fai da te o del passaparola. Ecco, allora, che abbiamo deciso di scrivere questo articolo per fornire informazioni chiare e dettagliate circa l’ assunzione della creatina monoidratato.

La tecnica migliore per l’ assunzione della creatina monoidratato.

La creatina monoidratato è uno degli integratori più conosciuti e affermati. Studiato, collaudato e assunto da decine e decine di anni, protagonista di ricerche e studi scientifici. Al pari dei BCAA e delle proteine, è uno degli integratori per sportivi più utilizzato. Proprio perché così famoso, è assunto da moltissime persone, ma quanti realmente conoscono la corretta tecnica di assunzione della creatina monoidratato? Occorre prestare molta attenzione, infatti, poiché il rischio di annullare i suoi benefici è alto. Ecco l’iter da seguire per un corretto apporto di creatina monoidratato.

Alternanza allenamento e riposo

L’ assunzione della creatina monoidratato durante i giorni di allenamento differisce da quella durante i giorni di riposo. Prima di una sessione, è bene far sciogliere 5 grammi di creatina micronizzata in più di mezzo litro di acqua tiepida. Dopo la sessione, è consigliato sciogliere sempre 5 grammi di creatina micronizzata in più di mezzo litro di acqua tiepida, aggiungendo anche i BCAA.
Nel corso dei giorni di riposo, invece, è sufficiente far sciogliere 5 grammi di creatina micronizzata in più di 500 ml di acqua tiepida subito dopo colazione.

L’importanza dell’acqua nell’ assunzione della creatina monoidratato

Uno dei fattori chiave affinché l’apporto di creatina porti reali benefici è la quantità d’acqua. Per ogni grammo di creatina sono necessari 100 ml di acqua. Mai di meno. Meglio se tiepida. Non è, inoltre, vero che questo integratore debba essere assunto a stomaco vuoto. Infatti, durante i giorni di riposo consigliamo di berlo dopo colazione.
L’assorbimento della creatina è favorito dal sodio, meglio pertanto pranzare con qualcosa che contenga questo prezioso minerale.